FILM.ART ACADEMY SUMMER SCHOOL
consiste in un ciclo intensivo di studio e sperimentazione introduttive alle professioni organizzative e artistiche del Cinema e dello Spettacolo.

L’attività è specificamente laboratoriale. Il laboratorio ha un obbiettivo preciso: realizzare un video-cortometraggio finale, con la partecipazione attiva di tutti gli iscritti, che permetta di avvicinarsi in maniera diretta e pratica alla realtà delle professioni del cinema e dello spettacolo.
Il video-cortometraggio sarà poi diffuso attraverso tutti i canali comunicativi.
Sarà il primo biglietto da visita per la partenza della Film.art Academy School, a partire dal mese di ottobre 2018.

Il Summer Camp è diviso in due fasi:

1° FASE : quattro giornate di presentazione, spiegazione e messa a punto delle principali professioni e mansioni cine-teatrali;

2° FASE : sette giornate per la realizzazione del video-cortometraggio, mettendo a frutto le conoscenze acquisite nella 1° fase e sperimentandole nella realtà di un set-stage cinematografico.

 

Clicca sull'icona per scaricare le

FAQ e PROGRAMMA DETTAGLIATO
 

 

 

 



1° FASE // In aula

// Quattro giornate di 8 ore ciascuna.

// Le quattro giornate devono essere frequentate da tutti gli iscritti, in modo che tutti acquisiscano le informazioni e le nozioni fondamentali su tutto il ciclo produttivo del Cinema e dello Spettacolo.

// Al termine delle quattro giornate, all’inizio della 2° fase, gli allievi saranno divisi in gruppi di professionalità diverse, in base alle loro specifiche attitudini e preferenze, emerse durante il corso, in funzione della 2° Fase di realizzazione del video-cortometraggio.
Le quattro aree di studio e laboratorio, corrispondenti alle quattro giornate:

AREA SOGGETTO E SCENEGGIATURA (realizzerà la trama-testo narrativa del video-cortometraggio finale)

AREA ORGANIZZAZIONE E PRODUZIONE (realizzerà managerialmente il video-cortometraggio finale)

AREA RIPRESA VIDEO/AUDIO E MONTAGGIO (realizzerà tecnicamente il video-cortometraggio)

AREA REGIA E ATTORI/ATTRICI (realizzerà la regia e la performance attoriale del video-cortometraggio)

 

 






// AREA SOGGETTO E SCENEGGIATURA //


Il soggetto e la sceneggiatura sono la trama, il racconto, il testo di ogni prodotto cinematografico e di spettacolo. Possiedono regole specifiche di scrittura e regole, ancor più specifiche, di organizzazione del testo in scene realizzabili, corrispondenti a tempi precisi di esecuzione.

Le materie trattate:

Tecniche di scrittura drammaturgica e cinematografica: scrivere una sceneggiatura ha regole specifiche. Deve rispettare la consequenzialità della vicenda, deve possedere il proprio valore espressivo, deve permettere al film di essere fruibile dallo spettatore e allo stesso tempo emozionante.

Tecniche di stesura: come deve essere organizzato un testo di sceneggiatura? Differenze fra “soggetto”, “trattamento”, “sceneggiatura”, “copione”.

Tecniche di scrittura creativa e giornalistica: come conservare la propria fantasia rimanendo dentro le regole funzionali della sceneggiatura? Con quali strumenti e su quali aspetti deve orientarsi la propria immaginazione creativa? La “situazione” ambientale, il “personaggio”, il “dialogo”, il “flash-back” (visione del passato), il “flash-forward” (visione del futuro).




// AREA ORGANIZZAZIONE E PRODUZIONE //


La Produzione è il vertice dell’impresa video-cinematografica e di spettacolo.

Ha la responsabilità di realizzare in maniera ordinata, economica, razionale, produttiva ed efficiente il prodotto.

Si costituisce come il comando delle operazioni.

Ha il compito di scegliere, dirigere e coordinare le diverse professionalità coinvolte.

Stabilisce i tempi e i modi di realizzazione, crea le condizioni entro le quali le altre professionalità possano svolgere le loro mansioni.

Le materie trattate sono l’identificazione e le mansioni dei ruoli specifici e le loro tecniche:

 


Il Direttore di Produzione/Organizzatore generale: è il ruolo di vertice. Imposta i criteri di realizzazione. Sceglie le professionalità più adatte. Redige il preventivo economico e, a fine lavorazione, il consuntivo. Stabilisce il piano/calendario di lavorazione secondo specifiche regole e criteri. Organizza e controlla l’adozione dei materiali adatti, delle professionalità adeguate. Guida e dirige la realizzazione in ogni momento.

L’Ispettore di Produzione
: si occupa di far funzionare tutta la logistica, gli spostamenti e i fabbisogni generali della realizzazione. Segue e coordina questi aspetti giorno per giorno. Formula giornalmente l’Ordine del Giorno, cioè lo schema di tutto quanto si dovrà attuare il giorno dopo.

Il Segretario di Produzione: sempre presente nel vivo della realizzazione. Risolve i problemi specifici che si manifestano in ogni momento. Realizza gli spostamenti e i trasporti. Controlla gli orari di lavorazione e il rispetto dell’Ordine del Giorno. Controlla che le attrezzature e le professionalità necessarie siano presenti e a punto.

Il Location Manager: sulla base delle esigenze di sceneggiatura cerca e propone i luoghi e gli ambienti più adeguati a realizzare il film. Mantiene i rapporti organizzativi con le persone e i luoghi in cui si realizza il film. Risolve i problemi di praticabilità dei luoghi. Risolve i problemi di relazione con le autorità e con la gente comune.




// AREA RIPRESA VIDEO/AUDIO E MONTAGGIO //


Quest’area riguarda le mansioni tecniche di chi materialmente utilizza la macchina da presa o la telecamera.
Riguarda mansioni fondamentali della realizzazione del film. Riguarda l’utilizzo degli strumenti di ripresa, degli obbiettivi ottici, delle luci e delle attrezzature per posizionare o muovere gli strumenti di ripresa.
Riguarda, in fase successiva, le tecniche di Montaggio, cioè la successione logica ed espressiva delle immagini-inquadrature riprese.


 

 

Le materie trattate:

Tecniche di ripresa: gli strumenti e attrezzi fondamentali, le “ottiche”, gli effetti sulla visione, le manovre di uso delle macchine da presa, le diverse “inquadrature”.

Video- making: le tecniche specifiche per realizzare un video destinato ai “nuovi media”, le regole sui tempi, il video pubblicitario, il video musicale

Elementi di Ripresa Audio: attrezzature e materiali; audio in presa diretta; audio in post-produzione; posizionamento microfoni

Light designer e direttore della fotografia: come si posizionano le luci? Luce naturale e luce artificiale, attrezzature e materiali. Gli “effetti”: notte e giorno; luce diffusa-luce di taglio; “colore” e “temperatura” della ripresa.

Elettricista e macchinista: posizionamento e linea della luce, accessori di riflettenza e smorzamento. Attrezzi e tecniche per posizionare e muovere la macchina da presa: il “carrello”, il “camera-car”.

Montaggio: fase successiva alle riprese. La successione delle inquadrature e delle scene. L’espressività dei tagli e delle unioni di montaggio. Il fluire del “discorso” del film. La coerenza e l’incoerenza di ciò che lo spettatore vedrà.




// AREA REGIA E ATTORI/ATTRICI //


In quest’area si trattano le mansioni responsabili della riuscita artistica e narrativa del film.

Il regista è l’autentico “autore” del film o dello spettacolo, ma non l’unico né l’esclusivo.

L’effetto artistico e di interesse al film da parte dello spettatore non è merito esclusivo del “regista” ma di tutto il suo “staff”.  

Allo stesso modo il talento degli attori deve essere instradato sulle specifiche esigenze. L’attore/attrice deve quindi imparare ad essere flessibile, ad affrontare ogni difficoltà, a rispondere alle esigenze specifiche della regìa.

 

Le materie trattate:

Aiuto Regista e Film Editor (segretario di edizione)
controlla e garantisce la coerenza logica delle riprese e della successione delle scene riprese. Controlla momento per momento ciò che c’è da riprendere per rispettare la sceneggiatura. Annota la durata, la numerazione e l’eventuale nome delle singole scene riprese in funzione del montaggio. Scrive il “diario di lavorazione”. Si coordina con la Produzione per le presenze e i fabbisogni giorno per giorno. Guida la prestazione delle “comparse”. E’ il gradino fondamentale per diventare regista.

Doppiaggio-speaker e tecniche vocali: l’attore si esprime anche con la voce. La voce va usata in maniera corretta e secondo regole precise. Il “doppiaggio” riesce a valorizzare la prestazione dell’attore: la tecnica del doppiaggio ha le sue regole per una prestazione espressiva.

Canto e Danza: alcune regole di base di canto e danza permettono all’attore di muoversi e esprimersi in maniera pronta e adeguata alle esigenze delle scene e della regìa. Allo stesso tempo permettono di rispondere ai vari generi di films e di spettacolo.

Tecniche di recitazione e improvvisazione: l’attore/attrice deve acquisire delle tecniche di base per adeguare la prestazione alle specifiche esigenze della regìa e del film. Deve acquisire flessibilità per affrontare le difficoltà che gli presenta la sceneggiatura e la conduzione espressiva della regìa. Le tecniche di improvvisazione sono fondamentali per affrontare queste difficoltà.

Casting-provini e metodi di lavoro: come affrontare un provino? Come prepararsi? Per ogni attore/attrice è fondamentale possedere tecniche che gli permettano di valorizzare al massimo le proprie attitudini naturali. Fondamentale allo stesso tempo identificare un proprio campo espressivo adeguato e un proprio repertorio. In aggiunta vanno apprese tecniche di risoluzione dell’ “ansia da prestazione” e di elaborazione delle “pressioni” tipiche della lavorazione di un film o di uno spettacolo.






2° FASE // Sul set-on stage



Sulla base di quanto appreso nella prima fase:

1° giorno PRE-PRODUZIONE
 

1. Costituzione dei gruppi di allievi sulla base delle aree di studio
2. Divisione in scene e fabbisogni della sceneggiatura. Creazione copione.
3. Identificazione e scelta locations
4. Formulazione piano di lavorazione e casting
5. Liste materiali macchine da presa – luci – macchinismi
6. Redazione bilancio preventivo
7. Stesura ordine del giorno e piano trasporti giorno successivo


2°- 6° giorno PRODUZIONE
  1. Lavorazione e riprese

 

7° giorno POST-PRODUZIONE
 

1. Montaggio
2. Correzione digitale
3. Sonorizzazione e doppiaggio
4. Titolazione
5. Per tutte le altre aree: chiusura sospesi; bilancio riassuntivo riuscita lavorazioni;
riconsegne materiali; redazione bilancio consuntivo; correzione errori.



// INFO ED ISCRIZIONI //


ISCRIZIONI A NUMERO CHIUSO
Chiusura iscrizioni raggiunto il limite massimo di partecipanti.


SEDE
Music.art Academy
Cureggio | Via Rossini, 1

Tel. 339.7107766
Mail: musicartacademy2000@gmail.com


 

 


 

MUSICART Associazione di Promozione Sociale
Sede legale ed amministrativa:
Via Rossini, 1
28060 CUREGGIO (NO)
339.7107766
musicartacademy2000@gmail.com
Partita Iva e Codice fiscale: 02417130032
Home
Chi siamo
Corsi
Eventi
Partners
Contatti
 
 
All rights reserved | www.musicartacademy.it | © copyright 2016